CHIUDI

CONTINUA A CRESCERE LA MECCANICA ITALIANA DEL VETRO: NUOVO SEGNO POSITIVO PER IL 2018

Nel corso dell’Assemblea annuale dell’Associazione ufficializzati i dati dell’ultima Relazione di Settore

 

Il Centro Studi di Gimav - l’Associazione che rappresenta i Produttori italiani di Macchine, Impianti, Prodotti Speciali e Accessori per la lavorazione del Vetro – ha reso noti durante l’Assemblea del 27 giugno 2019 dati di relativi all’esercizio 2018, che vedono una crescita complessiva delle vendite del +3,75% rispetto al precedente esercizio.

Scorporando i valori per le due macro-specializzazioni, si registra in particolare un incremento del +2,08% nelle vendite per il Vetro Piano, a confermare la forte crescita sul mercato interno (+8,54%) e dell’1,04% sulle esportazioni, mentre il Vetro Cavo si attesta su un +5,57% di fatturato complessivo, grazie alla spinta propulsiva delle esportazioni (+6,69%) che compensano il lievissimo calo di vendite sul mercato italiano (-0,6%), in parte influenzato dalle incertezze sulla continuità del Piano Impresa 4.0.

Il comparto, in generale, evidenzia un’interessante crescita del saldo commerciale pari all’1,2%, arrivato lo scorso anno a superare il miliardo di euro. Negli ultimi esercizi si è consolidata inoltre una lieve ma costante crescita del numero degli occupati (+2,82%), un miglioramento che, alla luce della situazione congiunturale italiana, non può che confermare lo stato positivo del comparto.

La preferenza negli acquisti da parte dei clienti esteri porta le esportazioni a crescere nel 2018 del 3,04%, con un incremento dell’1,04% per il Vetro Piano e di un ragguardevole +6,69% per il Vetro Cavo.

“Ancora una volta l’incidenza significativa dell’export conferma come la qualità e l’eccellenza delle soluzioni e delle tecnologie Made in Italy vengano ricercate e apprezzate nel mondo - afferma l’Ing. Michele Gusti, Presidente di Gimav – Lo testimonia la percentuale del 78,13% delle esportazioni nel fatturato complessivo del settore, con un picco dell’85% nel  settore del Vetro Cavo”.

Il continente europeo continua a configurarsi come mercato di elezione per la produzione nazionale, intercettandone il 45% del fatturato. Di questa quota, il 37,44% è destinato ai Paesi dell’area UE. Primi clienti del Made in Italy di settore si confermano gli Stati Uniti - con un’incidenza sul fatturato mondiale pari all’11% - seguiti da Polonia, Messico, Germania e Cina.

Analizzando il dato nel dettaglio, per il Vetro Piano il continente europeo rappresenta il mercato più consistente con un’incidenza di oltre il 50% sul totale, mentre si registra una flessione nei mercati europei extracomunitari. Anche in questo caso gli Stati Uniti si confermano il migliore cliente con un’incidenza del 15,98%, seguiti da Polonia, Germania, Brasile e Francia.

Anche per il Vetro Cavo l’Europa comunitaria resta la destinazione principale, e si evidenzia inoltre un notevole incremento degli acquisti dal continente africano.

Cresce dell’8,49% il fatturato rivolto verso il mercato italiano, beneficiario del sostegno previsto dalle misure del Piano Impresa 4.0. L’incremento maggiore si ha per il Vetro Piano con un +9,57%, mentre per il Vetro Cavo è pari al +6,83%.

Anche per questa edizione del Rapporto, il Centro Studi Gimav ha analizzato il sentiment dei produttori sull’andamento dell’anno in corso. Si conferma per il 2019 una diffusa percezione di miglioramento della congiuntura, con l’83% degli intervistati che prevede una crescita del fatturato complessivo.

In particolare, supera l’80% la percentuale di Aziende ottimiste rispetto all’andamento dell’export; pari invece al 50% quella relativa al mercato interno, complice l’incertezza del Piano Impresa 4.0.

“Alla luce di queste previsioni, si evidenzia ancor più chiaramente l’importanza strategica che un Piano Impresa 4.0 strutturato e consolidato nel tempo può rivestire per le Aziende italiane. L’innovazione di processo richiede tempi lunghi e certezze per consentire una programmazione degli investimenti sostenibile ed efficace. E’ di estrema importanza, quindi, che venga dato un segnale forte di continuità a lungo termine al Piano, che tenga conto non solo dei beni materiali e immateriali, ma anche della formazione continua delle Risorse umane” – ha concluso l’Ing. Gusti. 

pdf 2018 Relazione di settore (10.85 MB)

Contatti
Via Petitti, 16 - 20149 Milano - Italia
Telefono +39 02-33007032
Fax +39 02-33005630
gimav [AT] gimav [DOT] it