CHIUDI

Riportiamo l'aggiornamento al 1o giugno dell'Ufficio ICE di Mosca riguardo le principali news di natura politico-economica.

  • La Banca Centrale russa ha reso noto che il saldo positivo del conto delle operazioni correnti della bilancia dei pagamenti della Federazione Russa ha raggiunto nel periodo gennaio-maggio 2022 i 110,3 miliardi di dollari, vale a dire 3,4 volte in piu’ rispetto allo stesso periodo del 2021, quando e’ stato pari a 32,1 miliardi di USD. Il saldo positivo del commercio estero di beni e servizi è aumentato di 2,8 volte per raggiungere i 124,3 miliardi di $, rispetto a 44,5 mld di $ nello stesso periodo del 2021. Secondo le previsioni della stessa Banca per il 2022, con il prezzo medio annuo di petrolio pari a 75$ al barile, il saldo positivo di conto corrente dovrebbe arrivare a 145 miliardi di dollari, mentre il saldo positivo del commercio estero di beni e servizi sarebbe pari a 184 miliardi di USD.  
  • Il Vice Primo Ministro russo Yuri Trutnev, che e’ rappresentante ufficiale del Presidente nel Distretto Federale dell'Estremo Oriente, ha dichiarato che il Governo stanziera’ 96,6 mln di euro (6 mld di rubli) per progetti di investimento da realizzare nell’Estremo Oriente russo.
  • La Banca Centrale russa ha abbassato oggi il tasso di sconto di 1,5 punti portandolo dall’11% al 9,5%.
  • L’Associazione del Business Europeo in Russia ha presentato i risultati di un sondaggio recentemente condotto tra 107 aziende soci. Valutando le prospettive per i prossimi due anni, il 76% degli intervistati le ha stimato come negative (contro l’11% nel 2021), mentre il 9% le considera positive (con il 64% nel 2021). Le prospettive di medio termine (3-5 anni) invece sono valutate come negative dal 29% delle aziende, mentre il 38% le stima positivamente. Il 70% degli intervistati intende ridurre investimenti, mentre solo il 7% sarebbe disposto ad ampliarle. Come principali ostacoli per il lavoro in Russia, il 79% ha indicato le sanzioni e il 72% il rischio dell’isolamento economico. Inoltre, il 41% ha segnalato problemi logistici e il 26% la volatilità del rublo. 
  • La Banca Centrale ha aggiornato le proprie previsioni sull’inflazione stimandola al 14-17% nel 2022, al 5-7% nel 2023 e al 4% nel 2024.
  • Il Wall Street Journal ha stimato a 59 miliardi dollari le perdite delle compagnie internazionali in Russia nel 2022, aggiungendo che saranno ancora piu’ alte a seguito delle sanzioni, del calo di vendite e della sospensione delle attivita’ produttive. Secondo i dati dell'Università di Yale, circa mille aziende hanno annunciato la riduzione del loro business nel Paese.
  • Dall’indagine dal titolo “Il quadro del business straniero nelle nuove condizioni economiche”, condotta dal Centro delle Elaborazioni Strategiche russo,si evince che le compagnie straniere, che hanno sospeso e ridotto le proprie attivita’ in Russia, impiegano circa 350 mila persone. Attualmente si registrano circa 120-150 mila dipendenti sospesi, prevalentemente nel settore automotive e commercio al dettaglio.

    Banca Centrale

USD

58,39

EUR

62,09

10.06

-1,84

10.06

-1,84

           Petrolio Brent

123,0

-0,53 USD

-0,4 %

           Petrolio WTI

122,1

+0,41 USD

+0,3 %

 

Gas Hub TTF (Paesi Bassi) 1000 м³

942,2 $ (-19,0)

886,6 € (-17,8)

 

          Grano (1 tonnellata)

386,00

+4,50 EUR

+1,18 %

Contatti
Via Petitti, 16 - 20149 Milano - Italia
Telefono +39 02-33007032
Fax +39 02-33005630
gimav [AT] gimav [DOT] it